A. C. PARDES

Catechismi massonici 1696-1750

PRESENTAZIONE

Il presente volume offre al lettore una raccolta altamente rappresentativa dei cosiddetti “catechismi massonici”. Sotto tale definizione generica rientrano alcuni testi (manoscritti o a stampa) risalenti a un periodo compreso tra la fine del secolo XVII e la metà del secolo XVIII, concernenti in origine essenzialmente il modo di dare la “Parola del Massone”, nonché le domande e risposte utilizzate per mettere alla prova coloro i quali asserivano di possederla.

Pensati come “promemoria” per i lavori di Loggia, redatti spesso in modo sbrigativo, questi catechismi tradiscono in tal modo la propria origine eminentemente orale, il termine stesso “catechismo” procedendo dal verbo greco κατηχέω, il cui significato etimologico era “[istruisco] con la voce”.

Lo studio attento e ponderato di tali scritti si rivela strumento indispensabile al fine di ricostruire l’evoluzione dei primi rituali massonici e comprendere pienamente il loro aspetto simbolico ed esoterico.

SOMMARIO

Saggio introduttivo – Il manoscritto degli Archivi di Edimburgo (1696)  Il manoscritto Chetwode Crawley (1700 ca.) – Il manoscritto Sloane n. 3329 (1700 ca.)  Il manoscritto Dumfries n. 4 (1710 ca.) – Il manoscritto Trinity College, Dublino (1711)  Il manoscritto Kevan (1714-1720 ca.)  Esame di un Massone (1723) – Il Gran Mistero dei Massoni svelato (1724) – Tutta l’Istituzione della Massoneria (1724) – Istituzione dei Massoni (1725 ca.) – Tutte le Istituzioni dei Massoni rivelate (1725)  Il manoscritto Graham (1726)  Il Gran Mistero scoperto (1726)  La confessione di un Massone (1727 ca.) – Il manoscritto Wilkinson (1727 ca.)  La Massoneria dissezionata (1730)  Il Mistero della Massoneria (1730)  Dialogo tra Simone e Filippo (1740 ca.) – Il manoscritto Essex (1750 ca.) – Una lettera dalla Gran Maestra (1724) – La Sorellanza delle Libere Cucitrici (1724)  La discolpa dei Massoni (1725) – Una difesa della Massoneria (1730-1731) – Scoperto il Massone spergiuro (1730).

Formato 23,5 cm x 15,3 cm; copertina a quattro colori in cartoncino vergato “Acquerello” avorio 280 gr. (con alette da 8,9 cm); pagine interne in carta “Palatina” avorio 85 gsm; brossura cucita a filo di refe.

SCHEDA

Catechismi massonici (1696-1750), Edizione bilingue originale-italiano, Harmonia Mundi, Torino 2018.

316 pagine (grande formato e immagini)

collana EREDITÀ MASSONICA, vol. I

ISBN 978–88–99734–07–7

PRESENTAZIONE DELLA COLLANA

La collana EREDITÀ MASSONICA, curata da A. C. Pardes, è una raccolta di volumi in cui viene presentata a un pubblico di lettori qualificati una selezione di antichi documenti appartenenti al milieu massonico, partendo dagli antichi testi operativi per arrivare a quegli scritti di confine redatti sul crinale di separazione tra la messa in sonno della Confraternita esistente “da tempo immemore” all’interno delle gilde di costruttori e la nascita del moderno Ordine iniziatico sorto sulle sue ceneri agli inizi del Settecento.

Si può affermare che i primi documenti fossero a carattere normativo e che avessero visto la luce intorno alla metà del secolo XIII. A partire dal secolo XV avrebbero iniziato a proliferare le Costituzioni. Fu soltanto alla fine del secolo XVII che iniziarono a circolare i catechismi, tuttavia, seguiti di lì a poco da rituali e divulgazioni di vario genere nel corso del secolo XVIII fino alla metà del secolo XIX. Queste tappe si presentano come vere e proprie “pietre miliari”, che marcano il cammino iniziatico dell’Ordine massonico nel corso delle più recenti epoche storiche, segnando i momenti critici del suo percorso evolutivo. La localizzazione di tale processo di fissazione scritta dell’insegnamento massonico, in principio, pare svilupparsi essenzialmente in Gran Bretagna, seguita in breve tempo dalla Francia, mentre la modalità di trasmissione orale e operativa si perpetuava altrove, in particolare in aree come Italia, Spagna e Germania, paesi in cui le testimonianze simboliche di tale insegnamento vanno cercate maggiormente nell’immenso patrimonio architettonico che non nelle biblioteche.

Presentati in una pregiata versione bilingue, i testi della collana EREDITÀ MASSONICA offrono al lettore erudito l’opportunità di spingersi oltre la pur accurata traduzione per consultare e confrontare direttamente lo scritto originale, attingendo in tal modo alla fonte pura e incontaminata. L’opera è il risultato di un accurato lavoro di squadra, condotto da qualificati studiosi del simbolismo dediti a raccogliere, selezionare, tradurre – e curare, corredandoli di note e introduzioni – quei documenti in cui è stata racchiusa la più pura dottrina latomistica, al fine di presentarla con una visione d’insieme al pubblico di lingua italiana. Il presente lavoro, che a buon diritto può fregiarsi della qualifica di “enciclopedico”, è dunque l’esito di lunghi anni d’impegno serio e costante, svolto con passione e competenza, il che lo rende una preziosa rarità nel panorama editoriale massonico internazionale.

mm

About A. C. PARDES